.
Annunci online

girmi2
giovane. impiccione.risucciato.ma,imperiese 2
 
 
19 gennaio 2009
il bello il brutto mah storie di un socio arci camalli arci guernica

il bello si domando
"è che tanto non ti è successo nulla"
il brutto si domando
"a fine mese nun ci arrivo"
mah
"il difetto della sinistra è c'è più sa nun parlare del italia"
si vergogna di parlarne
"vive nella pura utopia"


porto di oneglia

il bello si domando
"il mio porto di oneglia"



porto di oneglia

il brutto si domando

"i pescatori d'oneglia

senza un lavoro fisso

senza le loro sicurezze"


porto di oneglia

il bello si domando
"il nostro porto di oneglia"


fiori dei sognatori

mah
"i fiori dei sognatori"


il rosso della notte

il bello
"cambiare le nostre idee"


le foglie della notte

il brutto
"non avere più rispetto per il verde"


piazza s.giovanni oneglia

mah
"le mie insicurezze sul italia"

"SGUARDI"

sguardi che ci rapiscono
buie albe di squali gialli
sguardi di ragazze timide
quelli che di notte non dormono mai
sguardi di ladri per necessità
quelli che rubano per disperazione
sguardi di compassione umana

balla con sempre con quelli che vivono per strada

sguardi da innamorati

che son pieni di un gioco nuovo

sguardi bugiardi

quelli che mai votano per protestano

sguardi satirici

quelli non fanno mai ridere

impiccioni

DEDICATO A CHI PENSA CHE GLI SGUARDI NON RACCONTINO MAI NULLA








permalink | inviato da girmi il 19/1/2009 alle 13:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 gennaio 2009
i sognatori difendere giovani ed disabili by socio arci camalli arci guernica
Modifica
la natura 12.40
noi siamo natura
"alberi che veniamo tagliati spesso"
alberi


noi siamo barche in riva al mare
"aspettiamo di solcare le onde"

barche


ed spesso veniamo ad riva
"solo per raggiungere gli amici"

barche


ed spesso seguiamo le onde
"quelle che ci portano lontani"

onde piccole


noi siamo locali che chiudono
"posti che avevano una storia"

ferrocarrill


noi siamo ombre
"giochiamo con ombre"

ombre


noi siamo i vicoli stretti
"quelli che non avevo mai notato"

vicoli


noi siamo una foce senza colori
"che un bimbo colora"

la foce


noi siamo il tramonto dei sognatori
"quello che ogni giorno sogni"


tramonto dei sognatori



tramonto dei sognatori

noi siamo la natura che a noi piace un locale bello come i sognatori alla foce che mi da sempre tante emozioni

noi  siamo quello che vogliamo essere e nient'altro aspetta a noi valorizzare i giovani ed le loro tante ed tante ed tante voglie di combattere per essere sempre i primi

e un appello a chi pensa che non siano utili i giovani che non serva il ricambio io lotterò con tutte le mie forze per valorizzare i giovani, affinche essi possano essere valorizzati da ora da subito

spero i giovani abbiano lo spazio che meritano nella società attuale lo spero con tutto il cuore

perchè i giovani sono una risorsa enorme per ogni associazione, per ogni partito, per ogni centro sociale

e chi non lo capisce vuol dire che è egoista molto egoista

gir:ma i giovani servono?

guido:no nun servono mica son esseri inutili, son come la natura inutile

no fiolo no nun servono

gir:perchè? forse puzzano

guido:perchè i giovani son dei fannulloni

gir:perchè? fannulloni è vero girano sempre con gli i pod, ed non hanno idee

perchè i giovani non han esperienza alcuna

guido:quindi i giovani non servono?

gir:no non servono ragazzo, son un peso per la società moderna, nun san fare nulla

son impiccioni

guido:ah capisco le loro idee son troppo vivaci

robbus:daje che vor di?

guido:vuol dire che i giovani non posso avere idee, non ne han diritto

gir:davvero?

guido:e certo

gir:e i disabili? a che servono?

guido:ah loro son la categoria peggiore

fan le vittime su tutto

su tutto

guido:quindi ne i giovani ne i disabili possono avere spazi?

certo che no, son esseri inutili

gir:ed in quel negozio ad imperia?

beh la colpa è del disabile ovvio

guido:perchè?

gir:perchè gira sempre con la carozzella

e non deve, si curi cavoli rimanga in casa, ad guardare la tv, non può uscire, non deve uscire

non deve perchè i disabili dan fastidio

 guido:sul serio?

GIR:si sul serio ingombrano

per ogni persona è importatante ed deve essere difesa, che sia disabile , handiccapata, giovane, tutti han le stesse possibilità tutti, tutti spero che episodi come quelli di ieri non si ripetano mai più

un buon week end a tutti

VI SUGGERISCO IL BLOG DI VERDA IL CANDIDATO SINDACO DEL CENTRO SINISTRA

http://www.paoloverda.it/










permalink | inviato da girmi il 17/1/2009 alle 13:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
13 gennaio 2009
COESTENCE COESISTENZA ISRAELE PALESTINA BASTA VIOLENZE BASTA ma esiste la solidarietà? " oh mare " storie socio arci camalli arci guernica programmi arci camalli, 16 /17 GENNAIO 2009arci guernica arci brixton
Modifica
oh mare che cresci ed mi saluti
ti immagino vergine di fronte alle sicurezze del mondo
ridi con la bocca lunga
sei immenso nelle rive estive
sei poetico in piena inverno
oh mare dai passi lunghi
dalle tazze di latte che verso
ti immagino nudo sul mio divano
ridi con le donne dei miei sogni
passeggi per le rive dei mondi
oh mare tu sai danzare
parli ad tanti delfini
parli alle doccie inquinate
parli ad ogni petroliera che ti sporca
oh mare tu non dormi mai
ridi sempre mentre io ti nuoto in estate
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini
agya ogni martedi palestra vicino al ruffini

arci camalli

aperto dal giovedi alla domenica


per ogni informazione chiedete al bancone


arci guernica

 

VENERDI' 16 GENNAIO DALLE ORE 20.00

IL CIRCOLO E' APERTO CON LA SUA CUCINA E LA FORNITA CANTINA

di seguito

La Quarta Edizione di :

logo_buzz_iied.gif

La rassegna musicale in collaborazione con Sonorica, associazione il cui fine è di promuovere la musica senza scopo di lucro fornendo spazi ed attrezzatura ad appassionati e musicisti emergenti.

serata  con:

 

NADA - MAS

 

 

SABATO 17 GENNAIO DALLE ORE 20.00

STOCCAFISSO

ALL'ONEGLIESE

 

INFO E PRENOTAZIONI 3311143004


I CANTORI DI STORIE Terza Rassegna di Teatro Civile
Scritto da Massimo Ardoino   
 

Il Teatro Civile e' arte sociale, una forma d'arte che si occupa e si preoccupa delle questioni del mondo e degli uomini che lo abitano, portando sul palcoscenico frammenti di storia collettiva così come interrogativi attuali e quotidiani, non solo per raccontare fatti ma per riflettere e far riflettere nella direzione dell'impegno civile.Accanto a nomi celebri quali Dario Fo, Giorgio Gaber, Beppe Grillo, Marco Paolini, troviamo altri, forse minori, che hanno fatto del loro teatro il senso ed il motivo del loro impegno collettivo.

Nell’ottica della promozione di una cultura della solidarietà, questa terza rassegna di teatro civile si rivela quale strumento essenziale di sensibilizzazione visti i temi affrontati: l’Italia del dopoguerra e dello sviluppo, lo stragismo, la lotta contro ogni forma di ingiustizia e di oppressione, le pari opportunità. Da questi incontri emergeranno interrogativi, ma soprattutto risposte utili per costruire una cultura della solidarietà e della comprensione del prossimo. L'obbiettivo è quello di sensibilizzazione la cittadinanza a una cultura della solidarietà e della "cittadinanza attiva".

Il 24 Gennaio avra' inizio la  terza rassegna teatrale, un  Progetto   finanziato dal CE.S.P.IM Centro Servizi al Volontariato della Provincia di Imperia, in collaborazione con l'Associazione di Volontariato Guernica Solidale e il Circolo Arci Guernica.

 Tutte le rappresentazioni saranno precedute, per chi e’ interessato, da una cena sociale alle ore 20.00

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI  3311143004

Image




arci brixton

VENERDI

16 GENNAIO 2009

MADE

ORE 22. 30

SABATO

17 GENNAIO 2009

AVVOCATI DEL DIAVOLO

PER OGNI INFORMAZIONI

CHIEDETE AGLI ARCI DEL PONENTE


Ragazzi è un appello che vi lancio

In ogni casa in questo momento si stà conpiendo un omicidio

in questo momento un bimbo sta mangiando un panino senza marmellata

è un appello che vi fò mamme italiane, dategli stà benedetta marmellata

fioli ribellatevi allo status quo, MANGIATE MARMELLATA

GRAZIE PER LO SPAZIO CHE MI SI è CONCESSO AZZ è IL MIO BLOG

fioli Mangiate la marmellata oraa adesso subito

il sogno di un pover uomo
“non lanciare il vetro conto un altro uomo”
il sogno dei palestinesi
“una terra libera”
il sogno della pace
“disarmare ogni violenza nel mondo”
il sogno che vende la paura
“terrorrizzare i bimbi di ogni razza”
passi sotto le macerie delle bombe
“sorridi hai bimbi senza una famiglia”
passi ed esplodi
“ti è saltata una mina in faccia”
la vendetta dei poveri
“ho perso una famiglia, ho perso una vita”
la vendetta dei israeliani
“mi lanciano i razzi sotto casa”
la guerra dei poveri?
“no la guerra dei politici arroganti”

COESISTENCE DUE STATI DUE NAZIONI


è L'UNICA SOLUZIONE LOTTATE PER LA PACE FORZA ED VALORIZZATE I GIOVANI SEMPRE


esistesse la parola solidarietà?


esistesse quella parola nel mondo ci sarebberò meno poveri
ci sarebberò meno guerre
ci sarebbe meno violenza nel mondo
mi sento impotente
mentre c'è gente che deve pagare mutui
mentre c'è gente che guadagna 500 euri al mese
esistesse quella parola ci sarebbe spazio per i giovani
che con tanto cuore sanno ancora lottare
che con tanto coraggio maniferstano
ed io qui inutilmente scrivo delle storie
ed io qui tento di capire il mondo
seguto su di una scrivania
scrivo la rabbia
l'impotenza, nel vedere gente normale diventare barboni
vedere vecchi che non danno spazio hai giovani
ed la situazione italiana
dove gli stipendi son sempre i più bassi
ed quelli dei politici i più alti
ci sarebbe meno violenza nel mondo
se chi costruisce le armi non lo facesse per i soldi
se non ci fossero condannati a morte usati per vincere le elezioni
ed io mi sento impotente nel vedere che nessuno si muove per cambiare le cose
aspettiamo il nuovo che arriva
ed intanto gli italiani vivono nel debito
ed intanto io mi sento inpotente


ed i giovani che vogliono emergere?

non lo potranno mai fare mai


studenti eroi


ed quindi manifestare non serve più?
"no meglio andare in discoteca e dimenticare"
studenti eroi


già si deve dimenticare il loro coraggio?
"si non ci servono più ormai"

studenti eroi


ma su andiamo in disco
"mentre c'è gente che muore di fame"



studenti eroi


ma andiamo in disco
"mentre c'è gente che non di che vivere"

studenti eroi


ma io me ne frego
"tanto i soldi per vivere c'è lo"

studenti eroi


ma non mi interessa degli italiani
"scappo via ed il problema è risolto"

studenti eroi


ma non mi importa di cosa sono i barboni
"non son più un mio problema ora"

studenti eroi


ma chisse frega dei giovani
"non devono più combattere"




















permalink | inviato da girmi il 13/1/2009 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
12 gennaio 2009
"si domando e rimando" storie socio arci camalli arci guernica foto studenti forza forza

Si domando e rimando
sfuggi dal vuoto
alla felicità della parola
passarono anni o forse giorni
quando lei lo vide ridere
in mezzo a castagne
giocare con i bastoni di legno
lei rimase stupita
da quel bacio alla madre terra
lui l'aveva amata
inseguita per lettera
lu insegui l'amata terra e lei cedette
la donna era gelosa ed ne volle un bacio da lui
l'allegria terra fece soffiare il vento
muovere i petali di rose
sembravano chiaccherare tra loro le foglie
tutte curiose dello bacio alla madre terra
si domando e rimando
la donna volle un bacio solo
l'allegro cardellino suono la melodia della terra
finì allegra giornata
e la coppia vide la stellata in cima alla montagna
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza
forza studenti forza


alcune foto le ha fatte virginia ippolito forza studenti forza siete voi il futuro

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ">

permalink | inviato da girmi il 12/1/2009 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
10 gennaio 2009
oddio la satira ha preso la cassa integrazione si è depressa nooooo storie di un socio arci camalli arci guernica
G:beh pure io son in cassa integrazione

mi son messo in cassa integrazione per 7 giorni

tanto quanto son stato malato,

comunicato stampa

oggi 10 gennaio 2009 ore 16.21

ho deciso ...... devo andare.....

devo vincere.... devo combattere....

devo giocare ad briscola...

R:aooo a briscola?

con me?

G:no

R:con chi?

G:con la mia vita solitaria

R:daje aoooo mo che sta addi questo aoooo

aooooo mo famo strana sta cosa aooo

aooooo a bello tu devi combattere aoooooo

G:ma....

R:nun c'è stà ma..... falli neri aooooo

G:ma.....

R:e sta cassa integrazione aooooo aoooo

G:ma....

R:niente ma...... aoooo aoooo famolo de gruppo aooooo

G:ieri in tv ho sentito che il mio amiko del pd di sanremo a detto date spazio hai giovani

R:a bello è un grande o so

G:date spazio hai giovani fioli che vi costa

R:glie costa glie costa aooo se gliele costa

G:poi ha paura di perdere il loro spazio nel eternità

R:me sa fiolo

G: ma  loro han fatto il 68?

R: pure io bello

G: date spazio a sti giovani capaci di farci ancora emozionare


ed ora poesia sulla guerra in palestina

nei sogni dei bimbi palestinesi
sognano ormai solo la vendetta
nei sogni dei suicidi palestinesi
sognano un paese libero
nei sogni bombardati ogni giorno
ogni giorno cade una bomba
nei sogni di un bimbo israeliano
sogna la vendetta
nei sogni di pace
quelli che si sognavano in un tempo lontano

FERMATE LA GUERRA LOTTATE PER L'ITALIA IN MANIERA PACIFICA FORZAAAAA


ed una dedica ad un grande poeta faber DE ANDRè

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ">

permalink | inviato da girmi il 10/1/2009 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
5 gennaio 2009
"la pace "storie di un socio arci camalli arci guernica programmazione arci camalli arci brixton arci guernica
la pace nei giorni di magra
"aspetto la befana in topless"
la pace nei giorni di piena
"aspetto che la befana mi faccia la lap dance"
la pace nei giorni di pace
"mi prendo un buon capuccino con un bimbo palestinese"
la pace nei giorni di guerra
"prego i dio che si smetta con stà guerra"
la pace nei giorni di rumore
"mi sveglio con la voglia di vivere"
la pace nei giorni di fatica
"taglio la legna con mio padre"
la pace nei giorni di befana
"spero non mi porti tanto carbone"
la pace nei giorni dei giorni
"cammino ed vedo di fronte a me solo distruzione"
la pace nei giorni di festa
"ballo la tarantella"
la pace nei giorni di caldo
"mi prendo il sole"
la pace nei giorni di freddo
"aspetto che smetta"
la pace nei giorni di lutto
"lo ricordo ballando"
la pace nei giorni degli abbracci
"me li prendo e stò zitto"
la pace nei giorni di animazione
"il bimbo kossovaro mi fà ridere"
la pace nei giorni di camalli
"son i più belli"
la pace nei giorni della talpa
"la si deve salvare sempre"
la pace nei giorni dell babilonia
"la è sempre festa"
la pace dei giorni del guernica
" se poi c'è..."
la pace nei giorni di non lavoro
"piango di disperazione"
la pace nei giorni di imperia
" parlo con i rapper di s.giovanni"
la pace nei giorni del nuovo anno
"spero che faccia finire la guerra"

arci camalli 

la rassegna di sonorica

buzz rumori di fondo

e lieta di presentarvi:






avvocati del diavolo & carcharodon
arci guerinca

Home
Venerdì 9 Sabato 10 Gennaio
Scritto da Il direttivo   

VENERDI' 9 GENNAIO DALLE ORE 20.00

Festa di Riapertura e del Tesseramento  

-Buffet per tutti-

 

SABATO 10 GENNAIO DALLE ORE 20.00

CENA LIGURE

 

Info e prenotazioni 3311143004
I CANTORI DI STORIE Terza Rassegna di Teatro Civile
Scritto da Massimo Ardoino   
 

Il Teatro Civile e' arte sociale, una forma d'arte che si occupa e si preoccupa delle questioni del mondo e degli uomini che lo abitano, portando sul palcoscenico frammenti di storia collettiva così come interrogativi attuali e quotidiani, non solo per raccontare fatti ma per riflettere e far riflettere nella direzione dell'impegno civile.Accanto a nomi celebri quali Dario Fo, Giorgio Gaber, Beppe Grillo, Marco Paolini, troviamo altri, forse minori, che hanno fatto del loro teatro il senso ed il motivo del loro impegno collettivo.

Nell’ottica della promozione di una cultura della solidarietà, questa terza rassegna di teatro civile si rivela quale strumento essenziale di sensibilizzazione visti i temi affrontati: l’Italia del dopoguerra e dello sviluppo, lo stragismo, la lotta contro ogni forma di ingiustizia e di oppressione, le pari opportunità. Da questi incontri emergeranno interrogativi, ma soprattutto risposte utili per costruire una cultura della solidarietà e della comprensione del prossimo. L'obbiettivo è quello di sensibilizzazione la cittadinanza a una cultura della solidarietà e della "cittadinanza attiva".

Il 24 Gennaio avra' inizio la nostra terza rassegna teatrale, un  Progetto formativo  finanziato dal CE.S.P.IM Centro Servizi al Volontariato della Provincia di Imperia, in collaborazione con l'Associazione di Volontariato Guernica Solidale e il Circolo Arci Guernica.

 Tutte le rappresentazioni saranno precedute, per chi e’ interessato, da una cena sociale.  

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI  3311143004

Image



arci brixton






10 gennaio 2009


 graveyard ghost


alassio savona



buona befana a tutti

io non conosco 



io non conosco il senso delle parole?
"tu scherzi troppo zitto"
io non conosco il senso delle donne?
"se le capisci sei bravo"

balla coi cinghiali 2008


noi sappiamo volare ed attendere la pace
noi sappiammo volare ed attendere l'amore



balla coi cinghiali 2008


io non conosco la guerra
"perchè la combatto ogni giorno nel mio cuore"

balla coi cinghiali 2008


noi sappiamo volare nel cielo della notro cervello?
noi sappiamo volare nel senso delle nostre parole?

balla coi cinghiali 2008


io non conosco la parola nuvole
"passo giorni e giorni sognando le nuvole"

balla coi cinghiali 2008


noi sappiamo ballare
noi sappiamo piangere sangue

balla coi cinghiali 2008


io non conosco la parola smettere
"perchè di notte ormai non dormo più"

ci manchi De Andrè

nel mio dialetto evvai










Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ">

permalink | inviato da girmi il 5/1/2009 alle 21:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
3 gennaio 2009
ma forse è un feudo chissa.... storie di un socio arci camalli
Modifica
ma forse ho paura
"quei occhi convinti di lottare ancora"

ma forse nessuno lotta più
"quei occhi sapevano lottare ancora"

ma forse è un feudo
"10 100 1000 manifestazioni"

noi sian pigri
"oppure lottiamo poco"

e ci lamentiamo sempre
"non c'è nulla ad imperia"

e c'erchiamo gruppi covers
"belin cercare gruppi nuovi no?"

sapessimo ancora alzare i pugni
o tenere le mani tese
"che vuoi tanto è un feudo"

e la verità?
"no meglio rimandare la verità"

no meglio essere senza verità
"tanto è un feudo

ohi visto le foto
"io c'ero io c'ero"

ma che pensate che basti?
"io penso tu debba tacere"

non li puoi più svegliare
"i partiti han già fatto tutto"

lottate studenti, lottate per l'italia non scappate cavoli, perchè il futuro siete ancora voi ed la politica deve capirlo, lottate sempre, forza forza non è un feudo qui, credeteci partiti

sempre in maniera pacifica ed democratica ovviamente rispettando avversario politico

il lamento
"ha gli occhi pieni di neve"
il lamento che ride
"piange lacrime asciutte"
il lamento dei cervi
"spesso di notte vorrei fuggire"
amarti per un solo momento
"ed farlo con tutto me stesso"
il lamento dei corvi
"quelli di notte mi perseguitano"
morire di noia
"quella la attento da tanto tempo"
vivere per non morire
"i giovani son il futuro lo dirò sempre"
i vecchi
"han la forza di farti frenare"
gli sbagli
"le mani addosso, gli spintoni, gli insulti"
ma poi tutto si sistema
" e nessuno di crede più"
perdi la fiducia ed molli
"perdi la voglia di combattere"
il lamento a che serve
"quando nessuno ti crede"

non smettere di combattere mai

babilonia serata per roby
non smettere di combattere mai

cucina arci camalli il nostro amiko victor chau bello
non smettere di combattere

babilonia di dazed serata per roby

non smettere mai di combattere non smetter mai di frequentare gli arci del ponente, lottare per le proprie idee, lottare per una città più viva , non smettete mai di sentirvi giovani, perchè son loro che cambiano il mondo, un nuovo 68 chissà, chissà sveglia ragazzi fate che il sogno di roby sia realizzato, realizzate anche i miei sogni amate tutti ed perdonate sempre le persone che sbagliano

faccie di lamento
"quelle che ogni giorno si innamorano"
faccie buffe
"che non sanno più odiare"


faccie di guerre
"bimbi che vengono uccisi"



faccie bionde
"meglio scure di capelli"



faccie di gioia
"quella che ogni giorno fatico di avere"



faccie di lamento
"tu non puoi amare lo sai?"


ascoltate il pezzo della mia amika andate sempre al pachamama che beccate grandi dj

se no  andate hai sognatori o al sant germain senza dimenticare le grotte , il caffè del porto ed l'arci camalliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ed l'arci guernica

ed fermate le guerre nel mondo
Modifica

http://giornale.lasicilia.it/giornale/0401/CT0401/CR/CR07/navipdf.html

clicca li sopra è un link di un mio amiko massimo fazio evvai sei un grande

un mondo diverso
"acciuge per tutti"


un mondo pieno di sveglie
"oggi mi sveglio e ti bacio"



un mondo diverso assai
"una cicogna che sa ballare il tango"


un mondo pieno di mine anti uomo
"ci vorrebberò quelle anti guerre"

un mondo pieno di soldi e amore
"se sogna bello"


salvate la talpa e l'orologio forza forza


ed ora un appello la chiamata lettera

"sveglia italia fermate la guerra "

sento discorsi futili sul unità
il grand hotel mentre c'è gente che muore di fame, ed c'è chi rapina per tirare ad campare,
sapete il bello e che nessuno mi stà ad sentire, perchè la guerra azzera tutto, perchè la colpa è sempre di entrambi, non voglio entrare nel dettaglio, ma le bombe, i morti non hanno mai un colore politico, mai, la religione scuse tutte balle, ragazzi, tutte balle, la politica a che serve? han già deciso di uccidere il mondo è tutto già studiato, mi leggo, boicottiamo la esso, ed ora boicottiamo il made in israele, ma le colpe son sempre di un popolo e bon? ammetto israele è più forte, ammetto che l'italia è messa male, ammetto, che hamas ora non la fermi, ed gli stati uniti guardano, no ragazzi, l'uomo è egoista, non c'è la religione di mezzo, non c'è spazio, per la povera gente, non c'è e bon, ragazzi, svegliatevi, se volete davvero fermare le guerre, scendete in piazza, manifestate , davanti alle ambasciate dì tutto il mondo, senza bruciare nulla, gridando " no war" ricordate le bandiere della pace sui balconi? ed la sinistra è in vacanza che pensa ad grand hotel, siamo noi popolo la sinistra o la destra o il centro, ma voi non ci credete alle mie parole, perchè son parole del nulla, di un povero ragazzo, che vuole che vi svegliate pacificamente, ma vi svegliate, senza rompere vetrine," senza se senza ma" lo ricordate o no?

sapete tra pochi giorni ricorrono i 10 anni dalla morte di de andrè il poetà  ultimo esistente

per è oltre ad essere un ligure come me e un idolo un essere umano che dato tanto per la povera gente, il mio ricordo  è quello di ascoltare le sue parole ed inventarne di nuove in ognuno di voi c'è i
un de andre nascosto trovalelo

ecco un suo testo chau bello


LA CANZONE DI MARINELLA

Questa d Marinella è la storia vera
che scivolò nel fiume a Primavera
ma il vento che la vide così bella
dal fiume la portò sopra una stella

Sola senza il ricordo di un dolore
vivevi senza il sogno di un amore
ma un Re senza corona e senza scorta
bussò tre volte un giorno alla tua porta

Bianco come la luna il suo cappello
come l'amore rosso il suo mantello
tu lo seguisti senza una regione
come un ragazzo segue un aquilone

E c'era il sole e avevi gli occhi belli
lui ti baciò le labbra ed i capelli
c'era la luna e avevi gli occhi stanchi
lui pose le sue mani sui tuoi fianchi

Furono baci e furono sorrisi
poi furono soltanto i fiordalisi
che videro con gli occhi nelle stelle
fremere al vento e ai baci la tua pelle

Dicono poi che mentre ritornarvi
nel fiume, chissà come, scivolavi
e lui che non ti volle creder morta
bussò cent'anni ancora alla tua porta

Questa è la tua canzone Marinella
che sei volata in cielo su una stella
e come tutte le più belle cose
vivesti solo un giorno come le rose
e come tutte le più belle cose
vivesti solo un giorno come le rose

Testo: De Andrè


beh ascoltate la mia amika chauuu 














Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ">

permalink | inviato da girmi il 3/1/2009 alle 15:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre   <<  1 | 2 | 3  >>   febbraio
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1 volte